Cerca in News Spazio

venerdì 31 marzo 2017

SES-10, grande successo per il 1° volo di un razzo vettore "usato", atterraggio perfetto, video by SpaceX!

(Credit SpaceX)

NEWS SPAZIO :- Spero che abbiate assistito anche voi all'emozionante diretta video della scorsa notte perché l'evento che ha avuto luogo segna l'inizio di una nuova era nei lanci spaziali.

Alle 00:27 ora Italiana di oggi infatti è iniziata la missione SES-10 operata da SpaceX, con l'obiettivo primario di immettere in orbita di trasferimento geostazionario (GTO, Geostationary Transfer Orbit) il satellite per telecomunicazioni SES-10 dell'operatore Lussemburghese SES S.A.

La particolarità che fa notizia è che il 1° stadio del razzo vettore Falcon 9 è uno di quelli che avevano già volato e che poi erano tornati a terra, effettuando un atterraggio in automatico.
In particolare il booster di cui stiamo parlando è quello denominato Core 21, che era stato protagonista della missione CRS-8 dello scorso Aprile. Fu il 1° booster di SpaceX a rientrare ed atterrare con successo sulla piattaforma oceanica ASDS "Of Course I Still Love You"

http://newsspazio.blogspot.it/2016/04/crs-8-eccezionale-atterraggio-del-1.html
http://newsspazio.blogspot.it/2016/04/crs-8-meravigliose-foto-dellatterraggio.html

Il 1° esempio di razzo orbitale riutilizzato, sebbene in parte, relativamente al suo 1° stadio. Ed il 1° esempio di 1° stadio riutilizzato che è rientrato con successo atterrando in autonomia. E tutto questo per la 1° volta durante una missione operativa (non un volo di test) e per di più commerciale.

E non è ancora tutto! SpaceX ci ha riserbato un'altra sorpresa. E' stato recuperato anche il naso del Falcon 9, o se volete la carenatura protettiva del payload.



Veniamo al lancio. Falcon 9 è partito all'inizio della finestra di lancio, alle ore 00:27 di oggi Venerdì 31 Marzo. E' Partito dal Launch Complex 39A del NASA Kennedy Space Center, a Cape Canaveral, lo storico sito di lancio delle missioni NASA che hanno fatto la storia dell'astronautica che adesso ospita SpaceX.

Il profilo di missione è lo stesso di tutti i voli del Falcon 9 che devono immettere un satellite in orbita GTO, ed anche il rientro ormai lo conosciamo bene. Ne abbiamo infatti parlato molte volte, ed altrettante volte ne abbiamo visto le immagini. Tutto questo è di fatto diventato una nuova normalità (trovate tutto qui).
Ma con il lancio di oggi SpaceX ha fatto un salto di livello, davvero unico.

Il 1° stadio del Falcon 9 (F9S1) ha spinto il 2° stadio del vettore al massimo della sua performance, poiché per raggiungere GTO occorre tutta la potenza dei suoi motori. E' una di quelle missioni che abbiamo definito ad alta energia, per le quali F9S1 deve dare il meglio di sé.

Alla fine, quando F9S1 ha concluso il proprio lavoro e dopo la separazione dal 2° stadio, mentre quest'ultimo continua l'ascesa e prende in carico il compito di depositare il satellite in GTO, F9S1 "gira sui tacchi" e torna a casa.

E per le missioni ad alta energia, poiché nei serbatoi di F9S1 non rimane sufficiente propellente per rientrare sulla terraferma, ecco che SpaceX fa continuare al booster il suo arco di parabola discendente fino ad intersecarsi con la superficie dell'Oceano Atlantico. E proprio in quel punto è stata posizionata la piattaforma oceanica ASDS (Autonomous Spaceport Drone Ship), il sito di atterraggio mobile che molte volte abbiamo visto aspettare ed accogliere il veicolo spaziale.

Ed anche oggi è avvenuta la stessa cosa. Dopo la separazione dal 2° stadio, F9S1 ha compiuto una rotazione di 180° per orientare i motori nel verso di marcia. Una prima accensione di 3 dei 9 motori Merlin ne ha frenato la corsa ed una nuova rotazione di 180° lo ha riposizionato con i motori verso il basso.
L'apertura delle quattro alette di manovra laterali ha dato a F9S1 la capacità di controllare e manovrare la discesa. E' seguita una nuova accensione per frenare il rientro in atmosfera e proteggere il comparto motori.
Al termine dell'avvicinamento ecco l'ultima accensione,  denominata Landing Burn, l'apertura delle 4 gambe di atterraggio e finalmente il touchdown al centro della piattaforma.

Purtroppo la diretta video ha avuto problemi a mostrarci le fasi finali dell'atterraggio, lo stream video è rimasto frizzato sull'inquadratura della piattaforma vuota per poi saltare a mostrarci F9S1 già atterrato.

Comunque, successo pieno. Eppure questa volta, la consapevolezza che si trattava di una veicolo che aveva già volato ed era già ritornato a terra atterrando un anno prima proprio su quella stessa piattaforma mobile, ha reso l'evento di oggi qualcosa di nuovo, un nuovo inizio, un evento storico.

Questa missione ha visto un altro esperimento concludersi con successo, il rientro controllato tramite paracadute manovrabili delle due metà della carenatura del payload che sono state recuperate, e pare che una di queste sia intatta.

E per chiudere il cerchio, la missione primaria si è conclusa a T+32 minuti con la separazione del satellite SES-10 dal 2° stadio del Falcon, immesso correttamente in orbita GTO, orbita di 220 km x 35.400 km.

Per essere ricertificato al volo spaziale il booster Core 21 è stato sottoposto a 4 mesi di test e controlli. E' stato quasi smontato del tutto per verificare le sue parti. Ed alla fine è arrivato l'OK per volare ancora.
SpaceX ha un altro obiettivo, ridurre il tempo di ripreparazione al volo di un booster fino a meno di 1 giorno, obiettivo molto ambizioso che porterà a regime ad un altro sensibile calo dei costi di lancio, fino al 30% del costo attuale per una missione del Falcon 9.

Subito dopo il rientro di F9S1 Elon Musk ha voluto commentare in video, lo abbiamo visto nell'Hosted Webcast di ieri che avete anche qui sotto. "Ci sono voluti 15 anni per arrivare a questo punto [...] Sono incredibilmente orgoglioso del team di SpaceX per essere in grado di raggiungere questo incredibile traguardo nella storia del volo spaziale, dimostrando che è possibile fare ciò che molti ritenevano impossibile".

Sono sicuro che anche in questo caso SpaceX pubblicherà nei prossimi giorni nuove immagini e video di questo evento. Non appena le diffonderanno le troverete qui nel blog.
Nel frattempo rivediamo l'hosted webcast di SpaceX



Sono tante le considerazioni, le impressioni, le cose da dire su questa spettacolare prova di SpaceX, le lascio alla discussione ed ai commenti di tutti i lettori.
Concludo dicendo solamente che con il raggiungimento di questo traguardo di oggi, Marte è un po' più vicina!

Stay tuned!

14 commenti:

  1. Sergio un commento di Musk dopo il successo è stato, il non senso dei razzi usa e getta, facendo un confronto se al posto dei razzi ci fosse stato l'aereo, quanto sarebbe costato un biglietto; perché Nasa Esa e le altre agenzie pubbliche non ci sono arrivate prima? forse prima magari mancava la tecnologia per farlo va bene, ma adesso c'è, e ieri sera Space x l'ha dimostrato, Musk è un grande al mio modo di vedere, perché vuole cambiare le cose in meglio, accelerare il progresso, ci già mostrato il suo disegno per marte, molto più di quello che la Nasa aveva mai immaginato, non so se lui riuscirà, ma finalmente abbiamo qualcuno che fà qualcosa per portarci fra le stelle
    Nico

    RispondiElimina
  2. X Sergio:
    il rientro controllato tramite paracadute manovrabili delle due metà della carenatura del payload è stato un evento non pubblicizzato e per questo non ne hai scritto precedentemente al lancio o ti è solo sfuggita la notizia?!
    Se è il secondo caso… figurati può succedere anche ai migliori e tu lo sei!
    Se è il primo caso e cioè che SpaceX non ha informato gli organi d’informazione del test che sarebbe avvenuto, rimango un pò basito.
    Nasa come agenzia pubblica, deve mostrare i successi come gli insuccessi.
    Spacex no, l’oscuramento del video durante la diretta mi ha lasciato interdetto.
    NON sono un complottista ecc.. mi baso su ciò che ho non visto durante la diretta e questo mi ha lasciato un pò deluso, non ho visto l’atterraggio di F9S1 ne l’atterraggio della carenatura.
    Ora sicuramente SpaceX ci mostrerà ogni possibile inquadratura ma avrei voluto vederlo in diretta! Ho potuto solo distrattamente vedere e non sentire tutta la diretta dell’evento.


    By Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, la prima. Non ne avevo trovato notizia da nessuna parte, solamente dopo ho trovato un sito che raccontava questa cosa.
      Sembra che sia stato Musk a dichiarare che almeno una delle due metà della carenatura è intatta.
      Non so se c'è oscurantismo, la NASA in quanto ente pubblico/governativo ha certamente obblighi nei confronti dei suoi tax payers. SpaceX è un'azienda privata... c'è una differenza.
      Che poi far vedere tutto in diretta dia una migliore immagine dell'azienda non vi è dubbio, ma penso che si sia trattato semplicemente di un malfunzionamento.
      Del resto SpaceX ci ha mostrato sempre i video live, anche dei primi tentativi di rientro controllato del F9S1 andati male.

      Elimina
    2. Se ho capito bene, i parametri della missione permettevano solo 2 rientry burns invece di 3. Per questo motivo, il booster ha percorso una parabola piú ampia del normale, superando l'orizzonte e perdendo il contatto con il centro di controllo. Quindi non ê stato possibile vedere l'atterraggio dalle telecamera del Falcon.
      Le uniche telecamere dispobili erano quelle della piattaforma, che a causa delle intense vibrazioni non ê riuscita a mantenere il collegamento satellitare.

      Elimina
  3. Sergio non penso che Spacex abbiamo falsificato l'atterraggio del Falcon, fino ad adesso sono stati molto trasparenti coi video, poi penso che era importante il lancio del razzo quanto l'atterraggio, esso poteva fallire sia fosse stato nuovo o usato ; per quanto riguarda razzi riutilizzabili, negli anni 90, sicuramente ricorderai il Venture Star esso partiva come un razzo e atterrava come un aereo, era più grande di uno shuttle senza serbatoio centrale ne razzi ausiliari, totalmente riutilizzabile, peccato il progetto sia andato male
    Nico

    RispondiElimina
  4. Forse è un pesce d'aprile!!

    RispondiElimina
  5. Sergio una domanda. scusami se non è pertinente, una mia curiosità.che linguaggio usi per il blog?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Albert80, uso la piattaforma blogspot di Google e vari widget, nessun linguaggio in particolare.

      Elimina
  6. Comunque rileggendo i commenti non credo sia un falso,sarebbe un po\\'eccessivo.sono sicuro che ci saranno nei prossimi giorni nuove immagini o speriamo video, dello spettacolo che ogni volta il falcon ci regala

    RispondiElimina
  7. Ottimo, anche perché nessuno ha mai parlato di un falso e personalmente non ho mai avuto il minimo dubbio sulla correttezza di SpaceX.

    RispondiElimina
  8. Grazie a tutti x i chiarimenti e opinioni,
    rimane una certa amarezza, poi quando pubblicheranno
    delle immagini, anche se lontane dalla piattaforma, un po mi passerà.

    By Simo

    RispondiElimina
  9. se ti rileggi i commenti si.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se leggo i commenti vedo solo che la parola 'falso' è sempre stata usata per negarne la possibilità e non per affermarla. Praticamente tutti hanno escluso che SpaceX possa essersi comportata in maniera non trasparente.

      Elimina
  10. Con questa lancio non è eccessivo dire che si è scritta una pagina di storia del mondo aerospaziale.Nel giro di pochi anni i prezzi dei lanci di razzi si abbasseranno di molti e oltre a vedere altri razzi che atterreranno vedremo anche altre soluzioni per riutilizzare se non tutto una buona parte del razzo , non so se cosi Marte è più vicino ma so che con l'abbassarsi del prezzo dei lanci questo permetterà di rendere lo spazio accessibile a molte più persone,organizzazioni e stati abbassando anche di molto il costo per le missioni spaziali in generale basti pensare che il principale competitors della Space x ha abbassato il prezzo del 32% , complimenti alla Space a Elon Musk e a tutte le persone che hanno lavorato in questi 15 anni per ottenere questo risultato :).Comunque riguardo al video che alla fine si è bloccato sono cose che possono capitare l'altra volta per esempio non si è visto il video del distacco del satellite sono cose che capitano.

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.