Cerca in News Spazio

lunedì 20 novembre 2017

Per le prossime discussioni di Scienza, approfondiamo il come!

(Credit Sergio Sestili, sfondo NASA)

NEWS SPAZIO :- Una discussione molto proficua che abbiamo sviluppato in un post di qualche giorno fa ruotava intorno al binomio "Scienza e Religione". Potete aggiungere i vostri contributi qui


La discussione è stata di grande interesse - e questo per me è un successo! - e devo dire anche abbastanza equilibrata e mi ha dato lo spunto per voler trattare di altri argomenti importanti, luoghi dove non è chiaro, almeno al grande pubblico, cosa sia bianco e cosa sia nero, e sopratutto se si debba continuare a vedere le cose in bianco e nero.

Prima però di lanciare il prossimo argomento vorrei usare questo post per fare un minimo di punto della situazione sul come affrontare una discussione. Potrà tornarci utile per le prossime volte.



Invece di descrivere un evento spaziale voglio continuare sulla nuova strada iniziata con il post su Scienza e Religione, quella cioè di stimolare una discussione il più possibile ampia e partecipata su particolari argomenti sempre relativi alla Scienza, che per loro natura sono temi molto attuali.

Ma prima di affrontare il prossimo argomento, occorse dotarsi di alcune regole. Così come ogni attività umana ha bisogno di strumenti per lavorare al meglio, anche una discussione è bene affrontarla dotata di particolari strumenti, i più importanti dei quali si chiamano regole.

Ho notato, qui nel blog ma sopratutto in vari social, che spesso le persone partecipano ad una discussione scrivendo un commento

  • giusto per dare fiato a proprie convinzioni (e questo è sacrosanto) senza però seguire il flusso della discussione
  • che porta fuori tema (magari scrivendo anche un punto importante) giustificandolo con il fatto che qualcun'altro è andato fuori tema
  • da cui traspare nettamente un atteggiamento di chiusura alla discussione, del tipo io ho ragione, il resto sono tutte caxxate
  • in cui se non la pensi come me mi sento autorizzato ad etichettarti con offese di ogni genere
  • ecc. ecc.


Naturalmente tutto questo non significa discutere. Piuttosto significa usare uno strumento di discussione per vomitare addosso a sconosciuti le proprie convinzioni spesso con poca grazia ma con tanta presunzione di essere depositario della verità assoluta. No, grazie, No Haters!

Partecipare ad una discussione si trova ad un altro universo di distanza.

Prima di tutto, la base è voler partecipare con spirito costruttivo. Sparare una sentenza non aiuta proprio.

Poi, ci vuole educazione, rispetto, umiltà e tutte quelle caratteristiche di una persona civile.

Ancora, occorre ascoltare gli altri, leggere i loro commenti con la voglia di capirli. Solo così sarà possibile verificare quanto siano robuste le proprie convinzioni.

Ed alla fine, quando si scrive il proprio pensiero esprimetelo con serena pacatezza.

E' anche fondamentale evitare di riportare il discorso a concetti di cui abbiamo già discusso pochi commenti prima e per i quali siamo già arrivati ad una risposta. A meno di voler contribuire con nuovi elementi. Faccio un esempio. Qualcuno scrive che la Chiesa ha da sempre avuto un atteggiamento oppressivo nei confronti della Scienza. Poi qualcun'altro scrive che questo era vero nel medioevo ed è stato terribile, ma oggi le cose sono profondamente cambiate, e ne vengono dati URL che testimoniano la cosa.
A questo punto non ha più molto senso produrre un altro commento che insiste a parlare dei temi della repressione di Galileo Galilei da parte della Chiesa. Non si aggiunge niente di nuovo alla discussione, anzi la facciamo precipitare in un loop all'indietro che non produce nulla di utile e che diventa solo una perdita di tempo.

Ogni discussione dovrebbe invece portare ad arricchirci, confrontarsi con gli altri è l'unica maniera per mettere alla prova le proprie idee, esplorarne di differenti e di nuove, e quindi imparare.
In sostanza a crescere.
Perché lo sappiamo bene, non si finisce mai di crescere, o come dicevano le nostre nonne "nessuno nasce imparato!"

Aggiungi solamente per completezza una riflessione fatta tempo fa sulle nostre Regole di Ingaggio


E voi che ne pensate - anche questa potrà essere una bella discussione! - andiamo avanti?

8 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Sergio noi ci proviamo, le regole sono importanti, e gli insulti non dovrebbe essere contemplati, ma penso che chi é orgoglioso delle proprie idee non farà un passo indietro, comunque come dicevo noi ci proviamo
    Nico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere orgogliosi delle proprie idee va bene, anzi benissimo. Quello che è altrettanti importante è come queste idee vengono presentate. E direi anche il perché vengono presentate. Comunque, noi ci proviamo, giusto!

      Elimina
  3. Ciao Sergio, non so come è stato interpretato il mio commento nel recente tuo post molto partecipato, dal tuo vademecum potrebbe essere li li per non essere ammesso...
    E' vero che in passato ci siamo accapigliati per molto meno che nobili temi come religione etica scienza e filosofia ma, considerato chi ha e come è stato partecipato il tema del connubio tra scienza e religione direi che puoi stare tranquillo.
    Ciò nonostante preferirei che molti ex commentatori partecipassero attivamente al blog anche se questo significasse dover da parte tua,nostra,vostra, criticarne la forma, la sostanza o l'oppourtunità di alcuni commenti.
    La tua è una linea guida, così voglio considerarla, non essere troppo intransigente.

    By Simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, linea guida sì, intransigenza direi di no. Il punto è aver voglia di partecipare per condividere ed "ascoltare" la conversazione.

      Elimina
  4. Io ci sono ��
    Aldo

    RispondiElimina
  5. Per CRESCERE tutti verso la GIUSTA direzione,
    CREDO che al 100% ci convenga andare AVANTI nella discussione molto costruttiva
    Grazie per questa possibilità che ci dai a tutti noi.

    RispondiElimina

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.