Cerca in News Spazio

mercoledì 17 maggio 2017

Opportunity, all'attacco di "Perseverance valley", by NASA!

(Credit NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona/NMMNH)

NEWS SPAZIO :- Missione primaria, 3 mesi di esplorazione di Marte alla ricerca di prove della presenza di acqua. Risultato, 13 anni di vita ed una missione ancora in corso.

Sto parlando del Mars Exploration Rover Opportunity, su Marte dal 2004, che all'inizio di Maggio ha raggiunto "Perseverance Valley", la sua meta per la corrente missione estesa di 2 anni.

Ci troviamo sempre nel bordo ovest del grande cratere Endeavour (lo vedete nella foto in cima al post), sono ormai 69 mesi che Oppy sta esplorando siti ed aree nelle sue vicinanze.



Il processo che miliardi di anni fa ha dato forma a Perseverance Valley sul bordo del grande cratere non è stato ancora identificato. I ricercatori sono entusiasti di poter studiare questa valle, ora che il rover l'ha raggiunta e tentare di verificare le varie ipotesi sulla sua formazione.

Tra le varie possibilità, potrebbe essere stata la presenza di acqua con il suo fluire a scolpire il paesaggio, oppure un flusso di detriti in cui una piccola quantità d'acqua ha lubrificato un miscuglio turbolento di fango e sassi.
O potrebbe essere stato un processo secco, ad esempio l'erosione causata dai venti.

Ed è proprio questa la missione principale di Opportunity in questo sito, raccogliere evidenze per individuare la migliore ipotesi possibile.

La prima cosa richiesta ad Opportunity è quella di riprendere una serie di immagini della valle da due punti distinti e largamente separati tra loro, in modo da ottenere un'immagine stereo dell'area. Si avranno così straordinari dettagli tridimensionali per analizzare il terreno.

La valle si estende dalla linea di cresta del bordo verso il basso, all'interno del cratere, con un pendio di circa 15-17 gradi. La sua estremità superiore è un'ampia gola nella cresta del bordo di Endeavour

(Credit NASA/JPL-Caltech)

John Callas (Opportunity Project Manager, JPL): "L'imaging stereo verrà utilizzato per generare una mappa di elevazione che aiuterà il team a valutare con attenzione possibili percorsi di guida [per il rover] giù nella valle, prima di iniziare la discesa".

E' necessaria un'attenta pianificazione per evitare che un percorso troppo problematico durante la discesa possa portare a tornare indietro, e quindi affrontare una salita prima di ridiscendere nuovamente.

I ricercatori vogliono usare il rover per esaminare le texture e la composizione  per tutto il percorso dalla cima al fondo della valle.

Mentre le immagini stereo verranno analizzate il team utilizzeraà Opportunity per esaminare l'area immediatamente ad ovest del bordo del cratere, in cima a Perseverance valley.

Qui sotto avete un'idea del viaggio di Opportunity dal suo atterraggio, avvenuto il 25 Gennaio 2004 nella regione Meridiani Planum

(Credit NASA)

E' dal 2011 che il rover sta esplorando Endeavour (22 km di ampiezza). Trovate tutti gli aggiornamenti della missione nella sezione robot del blog


oppure fate una ricerca nella box in alto digitando "opportunity"


Fonte dati, NASA.

Nessun commento:

Posta un commento

Chiunque può liberamente commentare e condividere il proprio pensiero. La sola condizione è voler contribuire alla discussione con un approccio costruttivo e rispettoso verso tutti. Evitate di andare off-topic e niente pubblicità, grazie.